Comitato scientifico

Art.1
Il Comitato Tecnico Scientifico (da ora in poi CTS) è un organo consultivo e di supporto al Consiglio Direttivo. I compiti e le funzioni del CTS sono:
1. fornire linee guida per la costruzione di percorsi metodologicamente mirati alla valorizzazione delle capacità e delle potenzialità individuali, partendo dall’analisi dei profili individuali;
2. Definire gli aspetti tecnico-scientifici delle attività e dei progetti di lavoro rivolti alla crescita dei soggetti Down, con riferimento anche all’uso ed alle dotazioni strumentali dei vari percorsi laboratoriali;
3. Ricevere da parte dell’equipe psicopedagogica, rispetto ad ogni percorso laboratoriale, i risultati raggiunti come valutazione del processo, attraverso dati ed indicatori oggettivi da individuare, misurabili tra prima e dopo;
4. Proporre al Comitato Direttivo eventuali consulenze esterne per situazioni specifiche;
5. Proporre al Consiglio Direttivo la realizzazione di corsi di formazione professionale per gli operatori e di supporto psicoeducazionale per i genitori;
6. Curare la comunicazione e la pubblicazione dell’attività clinica e di ricerca sulla Sindrome di Down, anche costituendo un archivio scientifico del lavoro effettuato;
7. Fornire gli aggiornamenti medici sulla Sindrome di Down;
8. Farsi carico di rispondere ad eventuali quesiti scientifici specifici posti dalle famiglie o da persone esterne all’associazione.
9. Esprimere pareri al Consiglio Direttivo, spontanei o richiesti relativi alla priorità progettuale, in ordine al bilancio preventivo delle attività AFPD.
10. Rispettare la privacy in ogni condizione riguardante il trattamento dei dati personali, anche mediante autorizzazione all’utilizzo degli stessi dati sensibili.

Art.2
Il CTS è composto dai seguenti membri:
1. il presidente pro tempore dell’AFPD o suo delegato;
2. il medico genetista;
3. un genitore proposto dal Consiglio Direttivo ed eletto dall’Assemblea;
4. il supervisore della proposta formativa e progettuale;
5. il coordinatore delle attività laboratoristiche e progettuali;
6. il formatore degli operatori.
Le ultime tre figure costituiscono l’equipe psico-pedagogica CTS.
I membri sopradetti eleggeranno nel proprio ambito il Presidente CTS.
Le riunioni CTS saranno validate dalla presenza di almeno 4 membri. Nel caso di parità il voto del Presidente del CTS vale il doppio.
Il Presidente, nell’ambito degli incontri, potrà nominare un suo delegato tra i membri CTS.

Art.3
Il CTS si riunisce almeno sei volte l’anno.
Il Presidente del CTS, sentiti gli altri membri, predispone annualmente un calendario delle riunioni e redige, di volta in volta, l’ordine del giorno.
Alle riunioni del CTS sarà presente la segretaria dell’AFPD per le comunicazioni e la verbalizzazione delle sedute. La segretaria sarà tenuta alla segretezza dei contenuti delle riunioni.

CTS (Comitato tecnico scientifico)

Presidente
Paola Gennaro

Altri membri:
Giuseppe Rocca, il presidente pro tempore dell’Afpd
Antonio Lupo, genitore proposto dal Consiglio Direttivo
Chiara La Barbera e Donatella Valenti, l’equipe psicopedagogica dell’Afpd
Maria Piccione, referente per il centro delle malattie rare e genetiche

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da questo sito. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi